1349-1375 - I Medici in via Larga aggiungi alla cartella

informazioni generali - apparati e documentazione

Evento:
I Medici in via Larga

Protagonisti:
I Medici

Epoca, data:
1349-1375

Luoghi:
Firenze, via Cavour (già via Larga)

Descrizione e storia:
Sin dal XII secolo il Medici risiedevano nella zona del Mercato Vecchio dove col tempo accrebbero le proprietà immobiliari. Nel Trecento alcuni componenti della famiglia cominciarono però a cercare altrove un luogo dove abitare, lasciando al Mercato Vecchio la sede per i loro affari. La zona in espansione che sorgeva a nord del Duomo intorno alla nuova via Larga (oggi via Cavour) sembrò molto adatta: era tranquilla, fuori dai clamori del centro ma altrettanto vicina, priva di insediamenti rilevanti e dunque in attesa di ricevere una propria fisionomia urbana. Era inoltre una zona da cui passavano le direttrici che mettevano in comunicazione il centro cittadino con il contado, in direzione proprio del Mugello, dove i Medici avevano i propri possessi fondiari.
Probabilmente appena aperta via Larga (1322-1325), i Medici del ramo di Bonagiunta vi acquistarono terre e case "in sul canto della via degli Spadai, e Ispronai e della via Larga", cioè all'imbocco delle attuali via Martelli e via Cavour. Ma per far fronte a un inesorabile declino, nel 1348 i discendenti di Bonagiunta vendettero la proprietà.
Diversamente, nonostante l'imperversare della crisi economica e il dilagare della 'peste nera' che stava sterminando l'intera popolazione, il ramo di Averardo sembra emergere, approfittando del tracollo finanziario e dell'epidemia che avevano travolto tante famiglie e che le aveva costrette a disfarsi dei loro beni. Così, nel 1349 Giovanni e Filigno di Conte, nipoti di Averardo, comprarono nove parti di un "palagio" su via Larga, mentre nel contempo erano impegnati in una vasta opera di acquisti di immobili e beni fondiari nella zona del Mercato Vecchio, dove risiedevano, e soprattutto nel contado in Mugello. Il "palagio" si trovava approssimativamente in corrispondenza di Palazzo Pinucci, più a nord rispetto all'attuale Palazzo Medici Riccardi. Nel 1361 Giovanni e Filino completarono l'acquisto dell'edificio comperandone le altre undici parti. Il "palagio" si presenta "chon corte, orto e pozzo". Inoltre nel 1375 i Medici risultano proprietari anche di altre sei case contigue sulla medesima via Larga. Tale insieme immobiliare sarebbe poi divenuto di proprietà di Giovanni di Bicci e dei suoi figli Cosimo e Lorenzo. Dopo la costruzione del nuovo palazzo di Cosimo il Vecchio alla metà del Quattrocento, il "palagio" sarebbe stato denominato la "casa vecchia", dove risiederono per generazioni i discendenti del fratello Lorenzo.

Schede correlate
torna all'indice...



informazioni generali - apparati e documentazione

Immagini

Non ci sono immagini per la scheda corrente